giovedì 16 luglio 2015

Quando sarò capo del mondo: addendum estivo

Breve lista (sempre più cialtrona) degli aggiustamenti da dare al mondo. La mia campagna elettorale è continua e costante e il passare del tempo porta consigli e idee per nuove leggi e decreti da emanare quando mi sarò incoronata capo del mondo:

  • severissima revisione del vocabolario. Conto di pubblicare una lista di parole da eliminare dal vocabolario e anche l’elenco delle ammende in caso qualcuno le utilizzi:
    • modulo - saranno eliminati tutti i moduli, la parola e il concetto di modulo e anche il verbo compilare. I moduli sono inutili, chiedono tutti le stesse cose per gli stessi enti che evidentemente non sono capaci di archiviare e condividere le informazioni, che quindi non sono così tanto importanti;
    • password - sarà obbligatorio usare un univoco generatore di password per tutto. Per fare qualsiasi cosa ci vuole una registrazione (e riecco che torna il modulo da compilare) e poi inventare una password. Ogni sito la vuole diversa, numeri, lettere, non questo non quello, non così non cosà...poi la dimentichi, perdi tempo, la devi rifare e perdi ancora tempo. Per fare una cosa per cui occorrevano 4 minuti ci metti 4 ore..e devi necessariamente essere super nerd;
    • privacy - parolona che tutto protegge e tutto espone. Non si può fare niente per la legge sulla privacy ma non posso scegliere se accettare o meno di condividere i miei dati, se non accetto non faccio…e di nuovo moduli da compilare;
    • che problema c’è (e tutta la sua famiglia di tranquilla e fìdati) - se te lo sottopongo vuol dire che per me è un problema. Sono tranquillissima ma se me lo ridici ti tiro un pugno: ho un problema che ho affidato a te perchè lo risolvessi. NON non dirmi di stare tranquilla, ascoltami e RISOLVI
    • ..... spazio per altre parole antipatiche
  • abolizione delle 12 settimane di pausa estiva scolastica - l’estate non ha senso, è complicata e costosa. La risoluzione dell’estate ha un costo (in termini di denaro, energia e sinapsi) inversamente proporzionale al suo beneficio. L'estate ha senso solo nell'età scolare quando è infinita, poi diventa un lavoro più impegnativo della gestione del bilancio di una nazione. Per altro si passa da 12 settimane di VACANZA a 2 settimane di FERIE senza passare dal via...trauma inutile. Aboliamo l'estate e non se ne parla più. L’estate oggi è faticosa e costosa per una mammamedia, occorre: personale, idee, strutture, denaro, tempo e comunque è uno strazio per tutti perché è un rattoppo nella maggior parte dei casi. La nuova estate sarà composta di 6 settimane di vacanza: da utilizzare al massimo in gruppi di 2 durante tutto l’anno. Questa è una manovra difficile da far passare - ma io sono il capo del mondo, non democratico per definizione. Però sono gentile, quindi...le 12 settimane di vacanza attuali possono essere considerate "sabbatiche" e formative degli studenti a patto che la famiglia dimostri di occuparle in attività interessanti e divertenti.
  • la settimana sarà strutturata con 3 giorni festivi e 4 lavorativi. Dei 3 festivi, 1 è sfalsato dal resto della famiglia, perchè sia dedicato a sé stessi, privato e intoccabile: dormire tutto il giorno, passeggiare, guardare un film romantico...tutte attività lecite mentre il resto della famiglia è al “lavoro”.
  • .....
Giusto alcuni punti di “governo”, per prepararmi alle inutli elezioni che vincerò per autoproclamazione, essendo personalmente d'accordo con me stessa.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Hai già ottenuto il mio voto!!!

    RispondiElimina